Nuove iniziative nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre organizzate dal bar Cavo di Ivan e Yurj in collaborazione con il DLF e il Civ di Principe: gli eventi hanno movimentato le serate estive di via Balbi permettendo ai turisti, ai viaggiatori e agli abitanti di vedere viva questa parte della città così vicina al centro storico, al Porto Antico e alle zone della movida. Un vero cambiamento per un’area che normalmente all’imbrunire diventa un vero e proprio deserto, e che in occasione di queste manifestazioni è apparsa allegra e frequentata.

********************************
GUARDA IL VIDEO DEL SECOLO XIX
********************************

Tra gli eventi più significativi per il DLF ricordiamo la serata “Balla la vita con Betty” organizzata da Patrizia Criniti e Mario Bisio – collaboratori del Dopolavoro – all’insegna dei balli latino americani, del ballo liscio con Giovanna e Silvano, della musica dance, della canzone italiana con Frank Sbandato coadiuvato dal tecnico Gianni Cancilleri, e della danza del ventre con la performance della compagnia Cherry Blossom che si è esibita con i Malandrini allestendo un simpatico spettacolo con pirati e odalische, attirando l’attenzione di tanti passanti incuriositi. È stata anche un’occasione per festeggiare tutti insieme il compleanno della nostra socia Patrizia Criniti.

Il secondo evento è quello della mostra organizzata da Mario Bisio con i gruppi del DLF di pittura, fotografia e scultura, con anche la preziosa partecipazione del gruppo di karate che si occupa di sport con impegno e passione. Per allietare la serata, il gruppo Villa Serra Band si è esibito in un repertorio molto piacevole di successi rock anni ’70 e ’80, e altra musica.

L’ultima serata si è svolta in compagnia dei Trallalero che, con il supporto della capogruppo Laura Parodi, si hanno fatto rivivere questa classica forma di antico canto polifonico tipico genovese, facendo entusiasmare il pubblico.

Insomma, tre variegate giornate all’insegna dell’allegria, della musica, della danza e della spensieratezza per contribuire a riqualificare il quartiere di via Balbi, con tutto l’entusiasmo tipico del DLF di Genova, e che si spera possano essere replicate l’anno prossimo.