Caricamento Eventi
Questo evento è passato.
Lo Scoglio dell’Albatros” è il progetto per uno spazio socioculturale in Valpolcevera organizzato da DLF Genova e Artesulcammino, con il patrocinio di Municipio V Valpolcevera, Inat, HDI, DLF Associazione Nazionale e Rotary Club Genova Nord Ovest.

 

“Il sale va a destra” – che verrà presentato al DLF Genova (via Roggerone 8) il 3 dicembre alle ore 18, ingresso libero – è una storia d’amore. Una storia d’amore diversa, che ci porta a riflettere sulle tante sfaccettature di questo sentimento. Amore, amicizia, affetto c’è una linea di confine che li separa o sono piuttosto confusi, caotici e tanto disordinati da scombussolarci l’esistenza?

La vita ci coglie sempre di sorpresa, proprio come accade a Margherita, la protagonista del romanzo, che s’innamora di un giovane universitario allievo del marito, affetto dalla Sindrome di Asperger, disturbo dello sviluppo neurologico rientrante nello spettro autistico. Margherita è una donna matura, realizzata e intelligente, che si troverà a compiere scelte che cambieranno il corso della sua vita. Insieme agli altri personaggi, la protagonista porterà a chiederci se avremmo preso le stesse decisioni o se invece avremmo percorso strade del tutto differenti.

È una storia d’amore diversa, perché culturalmente siamo più abituati ad accettare e a giustificare un uomo maturo che si innamora di una donna più giovane, mentre il contrario quasi ci infastidisce. È una storia d’amore diversa perché quando parliamo di autismo e di disturbi dello spettro autistico, spesso ci focalizziamo sui bambini e le loro difficoltà, dimenticandoci che questi bambini poi crescono, diventando adulti che non devono essere lasciati al loro destino, ma avere un posto nella società.

Michela Alessio è nata a Torino dove mi è diplomata e ha frequentato una scuola di giornalismo per tre anni dopo il diploma.
La sua intraprendenza la ha portata a procurarsi da sola le interviste ad alcuni giocatori del Torino, per poi proporle all’allora organo di stampa della squadra. Da lì è nata una pluriennale collaborazione. A Torino ha collaborato anche con Tuttosport e Stampa Sera.

Si è trasferita a Genova per amore 20 anni fa e tutt’ora vive lì.

La scrittura ha sempre fatto parte della sua vita, ma non ha mai trovato il coraggio di provarci, fino a che dopo aver frequentato un corso di scrittura creativa, ha provato.

«”Il sale va a destra” – spiega – nasce come racconto e quando l’ho presentato ad alcuni concorsi avendo un ottimo riscontro ho deciso di svilupparlo. Alcuni li ho vinti, in altri ho ricevuto riconoscimenti e menzioni d’onore. Fino ad arrivare in finale a Como e classificarmi 4 su un migliaio a Città di Castello dove è poi nata la collaborazione con la casa editrice. Ho già terminato il mio secondo romanzo e sto lavorando ad una raccolta di racconti tutta al femminile».