Caricamento Eventi
Questo evento è passato.

Giovedì 21 febbraio 2019 alle ore 17 nell’ambito della kermesse “Lo Scoglio dell’Albatros”, la sede del DLF Genova in via Roggerone 8 ospita l’incontro “Il cinema di Roberto Rossellini”, relatore Massimo Lechi.

Massimo Lechi (1986) è un critico cinematografico e teatrale. Laureato in Lettere presso l’Università degli Studi di Genova, ha lavorato come assistente alla regia e assistente di produzione. Scrive recensioni, interviste e corrispondenze da festival per numerose riviste. I suoi reportage sono apparsi in pubblicazioni canadesi e americane.

Nel 2012 è uscito il suo primo libro, “L’eresia del dolore – Il Teatro di Antonio Tarantino”. Ha presieduto le giurie FIPRESCI al Mannheim-Heidelberg International Filmfestival nel 2014, al Thessaloniki Documentary Festival nel 2015 e all’Istanbul International Film Festival nel 2018.

Cos’è “Lo Scoglio dell’Albatros”?

Lo scoglio del DLF vuole essere un approdo e un punto di partenza per la Valpocevera, i cui problemi socio ambientali sono stati amplificati dal recente crollo del ponte Morandi.

Il trasferimento della sede del Dopolavoro Ferroviario Genova in via Roggerone, a Rivarolo, permette di moltiplicare e ulteriormente qualificare l’offerta di incontro, formazione, socialità. L’obiettivo è offrire a tutte le associazioni e realtà già operanti sul territorio un contenitore ove proporre le proprie attività, nella convinzione che grazie al dialogo e alla conoscenza reciproca sarà possibile riqualificare la “periferia”.

Siamo convinti che, nonostante gli evidenti problemi della periferia valpolceverasca, esistano anche infiniti fermenti di crescita e di integrità sociale. A questi ultimi vogliamo dare forza, affinche si possano sviluppare ulteriormente.

Il progetto prevede una serie di iniziative – incontri con esperti, laboratori, proiezioni, corsi, presentazioni di libri e molto altro – incentrate su diverse tematiche di interesse: dall’ambiente (con un occhio di riguardo nei confronti della Valpolcevera) alla storia, dall’arte ai viaggi, dalle buone pratiche alla cucina, passando per la salute e altri argomenti di stringente attualità, adatti a un pubblico di tutte le età.

I protagonisti di questi momenti di scambio culturale – previsti tra l’autunno 2018 e l’autunno 2019 – saranno gli stessi cittadini che potranno mettersi alla prova con laboratori, corsi e attività interattive. L’obiettivo è stimolare l’interesse e favorire la massima partecipazione con una serie di iniziative a cui prenderanno parte esperti conosciuti a livello nazionale e internazionale (dal musicista Eyal Lerner al fumettista Zerocalcare, passando per gli artisti del Conservatorio di Milano e il “cucinosofo” Sergio Rossi, insieme a molti altri) e che andranno a toccare diversi temi, per una kermesse originale, del tutto innovativa per la vallata.