I ragazzi genovesi alla finale nazionale First Lego League con il cappellino del DLF (FOTO)

Mercoledì 7 marzo la Squadra iBOT partirà da Genova per partecipare alla FINALE NAZIONALE FIRST® LEGO ® League 2017-2018 che si terrà l’8 e il 9 marzo presso il Palazzetto dello sport – Angelo Marchetti di Rovereto TN, la cui manifestazione inaugurale si terrà presso la Campana dei Caduti con saluto autorità e presentazione al pubblico delle squadre.

Parte così la nuova avventura di questi 12 ragazzi “lattonieri” genovesi che porteranno anche a Rovereto il cappellino dell’iniziativa DLF Scuola Ferrovia: infatti alla squadra denominata iBOT, composta da un gruppo di amici e studenti dell’istituto  Calasanzio, si sono aggregati due componenti degli SpeedyByte che l’anno scorso avevano portato i cappellini alla finale di Sydney.

Il percorso da loro intrapreso nella First Lego League, torneo mondiale di scienza e robotica per ragazzi dai 9 ai 16 anni, è iniziato partecipando per il terzo anno consecutivo alle selezioni Italiane del Nord–Ovest tenutesi il 3 e 4 febbraio 2018.

Qui Alessio, Federico B, Francesco, Leonardo, Martina, Maria Vittoria, Nicolò, Pietro e i loro coach Camilla, Federico L, Lorenzo e Mattia, di età compresa tra i 13 ed i 17 anni, si sono guadagnati la partecipazione alla finale nazionale Italiana del’8-9 marzo 2018 sperando di ben figurare.

Nella competizione i ragazzi progettano, costruiscono e programmano un robot, sviluppano un progetto scientifico (quest’anno il tema è l’acqua) e vengono valutati su come affrontano la competizione, valorizzando il rispetto degli altri partecipanti e il lavoro di gruppo.

Il loro progetto scientifico intitolato “Yellapp”, è stato sviluppato con la collaborazione di EnergyTeam (una società di Milano che si occupa di realizzare sistemi hardware e software per lo sfruttamento razionale delle risorse energetiche) e Tekno sistemi Marine.

Per questo progetto hanno iniziato a programmare un’applicazione per cellulari anch’essa chiamata Yellapp che permette di monitorare l’acqua utilizzata dalle persone (inizialmente solo in casa ma, in un possibile futuro, in qualsiasi luogo ci sia un utilizzo dell’acqua) e informare le stesse sui propri consumi, aumentando la consapevolezza del consumo idrico.

I ragazzi immedesimandosi nel tema si sono sentiti via via sempre di più dei “lattonieri”; per questo hanno scelto di vestirsi come l’idraulico dei videogiochi preferito da tutti: il mitico Super Mario.

Seguiamo la loro avventura su Facebook, e non facciamoli farci sentire soli mentre gareggiano con le altre 31 squadre italiane per l’ambito premio.

Facebook: https://www.facebook.com/IBOThydro5.0/?ref=br_rs

Instagram: https://www.instagram.com/ibotidro5.0/?hl=it